Il Regno Unito chiude le frontiere “anche” agli europei: “Entri solo chi ha un lavoro” (condividi)

gente-cammina-londra-300x225

Sta facendo molto discutere la proposta del ministro dell’Interno del Regno Unito: “Immigrazione non più sostenibile”. In arrivo anche una stretta sugli studenti che “restano senza far nulla” dopo il percorso di studi.

È destinata a far molto discutere la presa di posizione del ministro dell’Interno del Governo Cameron, la conservatrice Theresa May, in tema di immigrazione. Con un lungo editoriale pubblicato sul Sunday Times, infatti, il ministro preannuncia una stretta sull’immigrazione nel Regno Unito, che potrebbe portare alla limitazione della “mobilità” anche per i cittadini comunitari. Per la May, la libertà di movimento significa sostanzialmente “la libertà di trasferirsi con un lavoro”, dal momento che, così com’è, l’immigrazione non risulta più sostenibile e “mette pressione sulle infrastrutture, come case e trasporti, e i servizi pubblici, come scuole ed ospedali”. E Schengen, continua, “ha esasperato le tragedie di questa estate”, proprio perché permette la libera circolazione nel sistema europeo. Così, “l’Europa deve tornare alle origini, quando la libera circolazione significava libertà di spostarsi per lavorare, non libertà di attraversare le frontiere per cercare un lavoro o usufruire delle politiche previdenziali”.

Il ministro cita le statistiche dello scorso anno: “Quattro migranti su dieci provenienti dall’Unione Europea sono arrivate qui senza nessun accordo per alcun tipo di lavoro, anche per questo la volontà del governo di rinegoziare la relazione della Gran Bretagna con l’Ue è così importante”. Sostanzialmente, se le misure annunciate dovessero andare in porto in tempi rapidi, non sarà più possibile arrivare in Gran Bretagna per mettersi alla ricerca di un posto di lavoro.

Una stretta sull’immigrazione che coinvolgerà anche gli studenti stranieri che dopo aver terminato gli studi nel Regno Unito restano “senza far nulla”: per il ministro dell’Interno, dunque, è giunto il momento di “rompere il legame” tra la possibilità di studiare in Gran Bretagna ed il diritto a restarci.

facebook_it

GRUPPO

onlinelogomaker-080915-0853080915-0855080915-0901080915-0915

PAGINE SU FACEBOOK

onlinelogomaker-081415-1951

rrft

bottone-animato

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...